Aviazione Leggera On Line   Il grande sito dell'aviazione sportiva italiana

Sei il visitatore n. 10864

Flybox RT1
CONTAGIRI-TIMER multifunzione



Ecco come si presenta lo strumento uscito dalla confezione


Ed eccolo montato sul pannello


L'indicazione del tempo impiegato durante l'ultimo volo


L'indicazione del numero massimo di giri raggiunto dal motore


Lo strumento nella funzione Orametro

Una prova per un semplice contagiri? Beh, direi che in questo caso vale la pena spendere qualche riga per descrivere questo piccolo ma utilissimo strumento.

Vediamo di cosa si tratta.

Flybox, marchio che identifica la produzione di alcuni strumenti digitali della Microel, ha iniziato nel 2004 la produzione di questo primo strumento a cui hanno fatto seguito altre interessanti apparecchiature che saranno oggetto delle prossime "prove".

Il contagiri-timer multifunzione RT1 si presenta sotto forma di un piccolo parallelepipedo di circa 60x60x40mm e di peso assai ridotto (solo 103 grammi) con una parte frontale circolare (quella da incassare nel pannello) del diametro standard di 2" 1/4 (57 mm) di colore nero.

La finestrella del display, di forma rettangolare, è ampia e ben leggibile anche quando non si trova in posizione perfettamente frontale. Al di sotto troviamo l'unico pulsante con il quale è possibile accedere alle altre funzioni dello strumento. Al di sopra troviamo invece tre piccoli led di colori diversi: verde, giallo, rosso.

L'installazione è semplicissima. Sul retro troviamo quattro connettori: uno per una eventuale alimentazione a batteria 12v, uno per l'alimentazione 12v, uno per l'ingresso del segnale proveniente dal motore e uno per la massa.

Appena acceso lo strumento si attiva mostrando un numero che identifica la release del software ma subito dopo la videata mostra a quanti giri romba il nostro motore. Fin qui nulla di eccezionale escludendo il fatto che, come tutti gli strumenti digitali, ci si deve un attimino adattare a leggere un numero anzichè vedere la posizione di una lancetta. La cosa richiede comunque pochissimo tempo e anche il fatto che i numeri cambino piuttosto frequentemente non costituisce un problema.

Lo strumento, e qui entriamo nelle parte multi-funzione, si accorge quando per un tempo superiore a 30 secondi, si mantiene un regime di giri superiore ai 4000 ed inzia quindi a calcolare il tempo di volo diventando quindi un timer di volo.
Tale tempo si ferma quando il motore viene spento dopo l'atterraggio. Il timer segnerà anche il tempo impiegato per il rullaggio fino al parcheggio.

In volo i led si accendono nei loro diversi colori se il regime del motore è in "zona verde" (da 500 a 5500 giri/minuto) in "zona gialla" (da 5500 a 5800 giri/minuto) o in "zona rossa" (oltre i 5800 giri/minuto). Lo strumento terrà traccia dei regimi utilizzati durante tutta la vita del motore (da quando lo strumento è stato installato).

Le uniche due funzioni visualizzabili in volo sono quindi quella di contagiri e quella di timer. La videata principale è quella del contagiri ma premento il tasto è possibile visualizzare il timer di volo. In automatico, dopo pochi secondi o dopo una nuova pressione sul pulsante, si ritorna alla videata principale (contagiri).

A motore spento è invece possibile, utilizzando il pulsante, accedere alle varie videate che sono nell'ordine:
  1. memoria dell'ultimo volo eseguito;
  2. regime massimo raggiunto dal motore durante l'ultimo volo;
  3. tempo totale di funzionamento del motore (e non dei voli);
  4. tempo in cui il motore ha funzionato a regimi in zona verde;
  5. tempo in cui il motore ha funzionato a regimi in zona gialla;
  6. tempo in cui il motore ha funzionato a regimi in zona rossa;
  7. regime massimo raggiunto dal motore durante la sua vita;

Naturalmente, con particolari procedure, è possibile azzerare il timer e il regime massimo quando, ad esempio, lo strumento viene installato su un nuovo mezzo.

RT1 è disponibile in diversi modelli per motori ROTAX 503/582/912/914, SIMONINI, JABIRU.

Al di la delle note tecniche devo ammettere che, dopo un anno di prova, lo strumento non ha mai perso un colpo e credo sia una di quegli oggetti che mi porterò appresso anche in caso di cambio del velivolo: ha il vantaggio di essere semplice, leggero e molto affidabile.

Flavio Giacosa

Per maggiori informazioni:

FLYBOX
Distributore: NANDO GROPPO


Provati in Volo